Benvenuta Un’Altra

Il 30 aprile a Napoli ci sarà la conferenza stampa di lancio di una nuova Associazione Lesbica Italiana. In un momento in cui l’attivismo femminista sta mobilitando le persone in ogni Paese – da #MeToo e il suo equivalente italiano #quellavoltache, alle proteste di piazza delle donne polacche, alla Marcia delle Donne – contro un sistema ancora troppo patriarcale, maschilista e fallocentrico, è fondamentale che anche le donne lesbiche abbiano una voce forte e determinata nella costruzione di una società più giusta.

Dobbiamo essere uniti per contrastare i fenomeni crescenti di odio, omotransfobia e sessismo. I temi legati alle questioni di genere sono sempre stati centrali per noi di Possibile e crediamo che siano prioritari e non più rinviabili. Ecco perché guardiamo con entusiasmo alla nascita di Un’Altra e speriamo di avere presto modo di incontrarci per confrontarci sulle battaglie da portare avanti e su come metterle al centro di un dibattito pubblico e politico.

Per troppo tempo in questo Paese le battaglie di genere sono state lasciate da parte o sono diventate terreno di scontro e baratto tutto politico – nel senso peggiore – all’insegna del “pink whasing” e dell’esclusione dei più vulnerabili. È arrivato il momento di costruire un grande fronte che sia capace di unire i generi, anche quelli non binari, per sconfiggere insieme un sistema che per troppi anni è stato cristallizzato in una visione patriarcale.

In Italia abbiamo estremo bisogno di femminismo e di visione di genere. Di riportare le donne, tutte le donne, senza discriminazioni, all’interno della discussione pubblica e politica riconoscendo che questo non può che essere solo fonte di ricchezza per tutte e tutti.

Per questi motivi confermiamo il nostro impegno al fianco delle donne e della comunità LGBTQI+ sia sul versante delle rivendicazioni politiche, sia con una grande campagna culturale ed educativa a partire dall’Educazione alle Differenze, all’Affettività e alla Sessualità consapevole nelle scuole di ogni ordine e grado. Garantiamo come abbiamo sempre fatto il nostro sostegno alle battaglie per una legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale ed identità di genere, per il contrasto alle molestie e alle violenze (verbali e fisiche), per il matrimonio egualitario e la riforma del diritto di famiglia, per la piena applicazione della 194, per la possibilità di accesso alle pratiche di procreazione medicalmente assistita per le donne lesbiche e single, e per le coppie omosessuali, tramite modifica della legge 40. E ci impegneremo a costruire un Paese che sappia essere attento alle necessità di tutte e tutti, non solo di alcuni, proseguendo le campagne per la Tampon Tax, per la parità salariale e la cancellazione delle discriminazioni di genere in ogni aspetto della vita lavorativa, sportiva e privata. Solo così potremo assicurare il principio di libertà e autodeterminazione.

Alla nuova Associazione Lesbica Italiana vanno i nostri saluti e un grande in bocca al lupo per questa nuova avventura. La comunità di Possibile sarà sempre disponibile al confronto e all’elaborazione di posizioni e battaglie comuni.

Francesca Druetti
Gianmarco Capogna

Il post è pubblicato anche su Medium.com

vlad-tchompalov-219130-unsplash

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...