Pontida Medievale e Robin Hood

Ve lo ricordate il celebre film d’animazione Disney “Robin Hood”?

Io ricordo dalla prima volta che l’ho visto l’immagine dei rintocchi che scandivano il tempo e delle guardie che ripetevano pedissequamente “Sono le … e tutto va bene!”.

Quando ho letto le scellerate posizioni del Sindaco di Pontida, quella del rituale disneyano delle guardie di Nottingham è stata la prima immagine che mi è venuta in mente.

Forse a Pontida suonano ancora le trombe al mattino mentre il tempo viene scandito dal suono delle campane.

Eppure Pontida Medievale – così mi verrebbe da chiamarla – non è un film o una rievocazione storica, bensì l’amara realtà politica della cittadina che ospita il raduno annuale della Lega e che è amministrata da un primo cittadino leghista che ha scelto di intraprendere la strada dell’oscurantismo contro le diversità.

Così giusto per fare due esempi, chiarissimi, di come il sindaco si muova in barba al rispetto delle Leggi dello Stato e del principio di uguaglianza sancito dall’articolo 3 della Costituzione:

  • Parcheggi rosa solo per le mamme italiane, purché non omosessuali (scelta che è stato poi costretto a ritrattare)
  • Abolizione della Tari solo per le famiglie tradizionali, non per quelle unite civilmente, alias quelle omosessuali

A breve arriverà, ne sono certo, anche il Bus delle Libertà visto che la Lega si è già fatta promotrice in diversi territori dei Telefoni Anti-Gender, giusto per dare un altro po’ di visibilità ad una teoria inesistente creata abilmente da chi vuole bloccare il percorso dei diritti civili.

Sembra il tempo delle crociate, in questo caso contro stranieri e comunità LGBTI*. Contro quella diversità che dovrebbe essere ricchezza e che invece una certa politica ci descrive come il fardello, l’untore di una epidemia che mina i valori della nostra società. Una società che in realtà i valori li ha persi, forse proprio a causa del radicalizzarsi di quella politica che ha trasformato, per esempio, l’umanità in un disvalore e la guerra tra poveri in una costante della nostra società.

Addirittura il Leader del Carroccio Matteo Salvini è dovuto intervenire (come riporta La Repubblica) bocciando l’iniziativa. Addirittura lui si è reso conto che forse certe questioni non possono andare oltre gli slogan da perenne campagna elettorale che servono a rinforzare focolai latenti e sentimenti di contrarietà alla diversità ma difficilmente possono tradursi in atti normativi.

“Rubo ai ricchi per dare ai poveri” ripeteva Robin Hood.

Oggi invece i ricchi sono talmente pochi e talmente ricchi che vivono quasi un’esistenza a se stante dal resto del mondo. I poveri invece aumentano sempre di più e alla fine si rubano tra loro, in una guerra dove ogni elemento di diversità diventa motivo di acredine ed odio.

Gli stranieri poveri che rubano il lavoro agli italiani poveri, mentre altri italiani più ricchi ma sempre poveri pagano qualche euro al giorno quelli più poveri di loro, italiani o stranieri che siano. Un circolo vizioso nel quale chi vuole costruire un percorso politico sull’odio “ci sguazza alla grande” – come si direbbe dalle mie parti nel Lazio.

Invece noi dobbiamo favorire una nuova rivoluzione culturale capace di interrompere quel ciclo, capace di promuovere un nuovo senso di sentirsi comunità proprio a partire dalle diversità. Perché aveva ragione Robin Hood quando “rubava” – nel nostro caso, oggi, potremmo dire tassare – ai ricchi; quei ricchi che nel mondo sono l’1% ma detengono il 90% della ricchezza globale.

Torniamo a parlare di redistribuzione della ricchezza e di benessere. Un benessere che passa necessariamente anche dai diritti e dalle libertà, da un processo sociale dove la diversità diventa il punto centrale per la costruzione di una nuova società.

Una società di persone libere ed eguali, in diritti e possibilità.

Pontida Medievale e Robin Hood

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...