Appunti (meno seri) di PolitiCamp

Il PolitiCamp è anche un momento di festa dove incontrarsi, conoscersi e rivedersi dopo lunghi periodi. E in tre giorni scopri persone e cose nuove e confermi certezze già acquisite.

Buona lettura, questi sono gli Appunti (meno seri) di Politicamp.

Per esempio i sardi non si spostano mai senza una bandiera dei quattro mori che sbuca nei momenti più impensati. Che so mentre dal palco parlano i quattro esponenti di punta del dibattito politico di sinistra in Italia. In più dicono cose che nel resto del mondo significano altro e che loro utilizzano diversamente. Se sei figo (nel senso di simpatico, estroverso, ecc) sei TOGO, e magari in fondo in fondo sei anche buono da mangiare.

Scopri che persone che credevi esistessero solo sul web, invece esistono davvero. Tipo Marta Ecca (che tra l’altro abita anche vicino al resort dove registrano Temptation Island, per chi conosce la TV targata Maria de Filippi).

Ti guardi con chi hai incontrato solo sui Social e senza nemmeno dire ciao il coro è unisono: “Ma noi ci seguiamo su internet! Che piacere conoscerti di persona!”. Saluti tutti, anche quelli che non conosci, magari perché ti sembrano interessanti, tanto c’è sempre la scusa “Ehi ma noi non ci conosciamo su Facebook e Twitter?”. Che poi è anche un buon metodo per presentarsi e ottenere: nome, cognome e Social di riferimento. Il numero di telefono più avanti nella serata con una tattica precisa: “Così se ci spostiamo dal Chiostro ti dico dove siamo!”.

L’abito non fa il monaco, ma il monaco lo fa l’abito (anche). La scelta degli outfit descrive chi sei e nessun dettaglio è da lasciare al caso. L’insieme camicia-bermuda-birkenstok potrebbe anche esserti fatale (cose da tenere a mente nella prossima Operazione Valigia).

Comprendi che dopo una giornata intera di politica tutti cercano una birra gelata, un pianoforte, una chitarra e un canzoniere, perché si sa che la sera, in gruppo, cantare assieme (le solite canzoni con i soliti accordi) rende tutto più bello. Forse, magari, senza ripetere una quindicina di volte la stessa canzone.

Scopri inoltre che tutto questo karaoke notturno e selvaggio può essere capitanato da una svizzera, residente a Bologna che lavora a Bruxelles. E anche quelli come me che il karaoke mai nella vita, alla fine qualche canzona la cantano pure.

Puoi anche cercare la macchina, che qualcuno ha parcheggiato al posto tuo, sperando che non sia su qualche passo carrabile o divieto di sosta.

Confermi la certezza che si possa dormire poco, rendere benissimo, e vivere con una reflex al collo per tre giorni e nonostante tutto fare delle foto da urlo. E invidiarle, ah se le invidi, Francesca e Veronica, che ti fanno uscire sempre bene in foto anche quando sembri un esperimento genetico mal riuscito tra una chirurgia plastica eccessiva e il mostro di Lochness.

Puoi anche trovarti nel mezzo di un’intervista (“Dai riprendiamoli, questi sono di sinistra!” stile WWF e specie protette in via d’estinzione) dove cerchi di fare il serio e non ti viene nulla di politicamente rilevante mentre le uniche cose rilevanti che dici le tagliano e lasciano la parte scontatissima.

Domanda – “Uniti intorno ad una crostata?” (quella fatta in casa che hai portato appositamente per offrirla a tutti, e che, nonostante sia uscita un pò ben cotta, ha una cera migliore della mia faccia)

Risposta – “E ad un progetto politico condiviso” 

E poi la conclusione epica: “Siete tutti di MDP?”

Risposta – sospiro stile risveglio di Jon Snow dalla morte / Darth Fener mentre ha problemi di aerazione dentro la maschera e rischia il soffocamento ma tenta ugualmente di dire “Io sono tuo padre”

E poi viaggi in macchina con la musica trash del momento che diventa la colonna sonora del Camp anche se a tutto il resto del mondo non piace. A volte la democrazia bisogna metterla da parte se a vincere è il pop trash.

Ed è tutto fantastico. Un turbinio di voci, abbracci, risate. Perché in fondo la politica è anche questa roba qui.

20121364_10214334930955548_7344486019297044448_o
PolitiCamp 2017 | Tutti pazzi per i Sardi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...