Un appello contro l’astensione al Referendum del 17 Aprile

COSTITUZIONE ITALIANA

ART. 1.

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Nel comma 2 del primo articolo della nostra Costituzione si racchiude il senso stesso della democrazia e della partecipazione: la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti che la stessa carta esprime. Tra le tante modalità di democrazia diretta c’è il referendum di cui si parla nell’articolo 75.

Invocare l’astensione quando le cittadine e i cittadini italiani sono chiamati ad esprimersi su Leggi dello Stato attraverso consultazioni dirette significa remare contro l’idea stessa di democrazia partecipata. In un periodo in cui i momenti di consultazione del popolo, chiamato a dare sostanza alla propria sovranità, sono sempre di meno, i referendum assumono il carattere di punti fermi capaci di assicurare la qualità della nostra democrazia. Per questo chiediamo a tutte le forze politiche, indipendentemente dalle loro posizioni sul tema, di veicolare l’informazione circa il Referendum abrogativo previsto per il prossimo 17 aprile e che riguarda delle parti della legge denominata “Sblocca Italia” in particolare sul tema delle trivellazioni in mare; il referendum è promosso da nove consigli regionali e sostenuto da diverse associazioni ambientaliste che si sono riunite nel coordinamento NoTriv. Il quesito ha l’obiettivo di interrompere le trivellazioni già in atto entro le 12 miglia dalla costa, e non riguarda le attività petrolifere sulla terraferma, né quelle in mare che si trovano a una distanza superiore alle 12 miglia dalla costa.

Invocare l’astensione per paura del raggiungimento del quorum, che imporrebbe al Governo di prendere atto del risultato, qualunque esso sia, è un modo di fare politica che ricorda tempi passati, dai referendum su aborto e divorzio, agli inviti a disertare le urne lanciati da Craxi ma anche da politici a noi più recenti cronologicamente.

Questo documento nasce con l’idea di invitare tutti a mobilitarsi per il referendum del prossimo 17 aprile per dare piena applicazione alla nostra bellissima Costituzione e ai principi in essa contenuti. Ogni forza politica e associativa non venga meno all’impegno civico e politico di realizzare sempre la democrazia anche quando non si è d’accordo. Il dibattito, così come il confronto, non sono elementi dequalificanti quanto invece fonte di estrema e preziosa ricchezza per il nostro Paese, specialmente in un periodo socio-politico in cui si assiste ad una riduzione degli spazi di democrazia.

Un invito ad essere sempre contrari a forme di antagonismo verso le iniziative popolari messe in campo e ad aiutare invece il rispetto dei diritti (e doveri) che spettano ai cittadini.


 

L’appello nasce da un’idea che ho condiviso con Anna Rosa Frate, portavoce del Comitato Possibile “Altiero Spinelli” di Frosinone di cui io stesso faccio parte. Il documento è aperto alla sottoscrizione di tutti gli interessati. 

Sottoscrizioni Individuali

  • Orlando Cervoni
  • Ivano Alteri
  • Oreste della Posta – Segretario Provinciale PdCI Frosinone
  • Gemma Gemmiti – Casa Editrice “Gemma Edizioni”
  • Andrea Percoco – attivista di Possibile
  • Beatrice Brignone – Deputata di Possibile
  • Paolo Ceccano – Segretario Provinciale Rifondazione Comunista federazione di Frosinone
  • Stefano Ceccarelli
  • Annalisa Corrado – co-portavoce Green Italia e membro Comitato Scientifico di Possibile
  • Oliviero Alotto – co-portavoce Green Italia
  • Giuseppina Bonaviri – Rete la Fenice e Presidente Progetto Provincia Area Vasta Smart
  • Guido Del Fante – attivista di Possibile
  • Thomas Castangia – membro del Comitato Organizzativo di Possibile
  • Fausto Pellecchia – Prof. Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale
  • Luca Gnan – Prof. di Organizzazione Aziendale Università degli Studi di Tor Vergata e membro del Comitato Scientifico di Possibile
  • Luisa Garribba Rizzitelli – Presidente Associazione ASSIST (Associazione Nazionale Atlete)
  • Caterina Coppola – giornalista e co-fondatrice del portale GayPost.it
  • Valentina Spata – Portavoce Ragusa Possibile e Presidente Nazionale della Rete della Legalità del Mezzogiorno
  • Giovanni Nardone – Coordinatore regionale Socialismo 2000
  • Ariane Landuyt – già Professoressa ordinaria di Storia Conteporanea presso l’Università degli Studi di Siena
  • Dario Accolla – insegnante, scrittore, blogger per Il Fatto Quotidiano e co-fondatore GayPost.it
  • Andrea Tagliaferri – giornalista, addetto stampa e fondatore de Il Gazzettino Ciociaro
  • Tancredi Turco – Deputato di Alternativa Libera
  • Stefano Di Scanno – Direttore de L’Inchiesta Quotidiano
  • Diego Protani – Associazione Il Centro del Fiume
  • Antonio Sicilia – Blogger HuffPost Italia e Portavoce Comitato Trentino Possibile
  • Camilla Seibezzi – Responsabile Nazionale Diritti nel Comitato Scientifico di Possibile
  • Davide Fischanger – cittadino
  • Fausta Dumano – insegnante e scrittrice
  • Cristina Scarfia – esperta di affari europei e membro del Comitato Scientifico di Possibile
  • Marina Curletto – insegnante
  • Alessandro Cardinale
  • Angelo Cioeta
  • Gianluca Popolla
  • Niccolò Biondi
  • Federico Larosa – giornalista, addetto stampa e speaker radiofonico della trasmissione Moviegoers presso l’emittente We Want Radio
  • Luca Pontani
  • Grazia Di Michele – cantautrice, musicoterapeuta e insegnante di canto
  • Natascia Maesi – giornalista, addetto stampa e attivista LGBT
  • Marco Maddalena – capogruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà al Comune di Ferentino
  • Antonietta Martiniello
  • Marialuisa Favitta – Presidente circolo Arcigay Siena “Movimento Pansessuale”
  • Marcello Iannotta – musicista
  • Ignazio Mazzoli – Direttore del portale di informazione unoetre.it
  • Alessio Roccati – portavoce del Comitato Possibile “Norberto Bobbio” di Torino
  • Luana Compagnone
  • Walter Bianchi – Referente Coordinamento provinciale LIBERA Frosinone
  • Serenella Pallecchi – Presidente ARCI provinciale Siena
  • Donata Ferrante de Martini – attivista LGBT
  • Giacomo Pisani – filosofo, saggista e dottorando presso l’Università degli Studi di Torino
  • Rita Irene Cipriani – insegnante
  • Angela Valente – insegnante e Segretaria del Movimento Federalista Europeo sezione di Frosinone
  • Fabio Iovine
  • Gianclaudio Pinto
  • Loredana Verdone – biologa molecolare e ricercatrice presso il CNR
  • Michela Cella – Prof.ssa di Economia Politica presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca
  • Laura Collinoli – giornalista presso La Provincia Quotidiano
  • Luca Pastorino – Sindaco di Bogliasco e Deputato di Possibile
  • Daniela Bianchi – Consigliera indipendente del gruppo SI-SEL alla Regione Lazio
  • Veronica Conti – Segretaria Gioventù Federalista Europea sezione di Frosinone
  • Concetta Titti Contini
  • Luca Marchegiani
  • Dario De Lucia – Consigliere comunale Partito Democratico Reggio Emilia
  • Alfonso Cardamone – Direttore del semestrale culturale “Il piede e l’orma”
  • Francesco Cecere
  • Antonio Cecere – Direttore di “Filosofia in Movimento”
  • Gaetano Ambrosiano – Futuro a Sinistra Frosinone
  • Selma Bellomo – Portavoce Comitato Possibile “Imparis” di Oristano
  • Daniele Riggi – coordinatore provinciale FGS Frosinone
  • Chiara Carla Napoletano – giornalista
  • Marco Cossu
  • Fabio Nacchio – blogger e attivista LGBT
  • Alessandro De Lorenzo – portavoce comitato Palermo Possibile
  • Giuseppe Pettenati- responsabile sportello di Frosinone associazione di consumatori Movimento Difesa del Cittadino

Sottoscrizioni Associazioni e Forze Politiche

  • Comitato Possibile “Altiero Spinelli” – Frosinone
  • Comitato Possibile “25 Aprile” – San Giorgio a Liri
  • Comitato Possibile “Leone Ginzburg” – L’Aquila
  • Comitato Possibile “Sandro Pertini” – Viterbo
  • Comitato Possibile “100 Passi” – Pavia
  • Comitato Possibile “Articolo 3” – Trieste
  • Comitato Possibile “Il semaforo blu” – Lissone
  • Comitato Possibile Monza
  • Comitato Possibile “14 luglio” – Brianza Est
  • Comitato Possibile “Le mattonelle rosse” – Chieti
  • Comitato Possibile “Pier Paolo Pasolini” – Frosinone
  • Comitato Possibile “Salvador Allende – Terra di lavoro” – San Giovanni Incarico
  • Comitato Possibile “Primavera Possibile” – Milano Est
  • Comitato Possibile “Margherita Hack” – Como
  • Comitato Possibile “Articolo 3” – Pistoia
  • Comitato Possibile “Centopassi” – Roma
  • Comitato Possibile “Pier Paolo Pasolini” – Aprilia
  • Comitato Possibile “Alexander Langer” – Aprilia
  • Comitato Possibile “Rosa Parks” – Aprilia
  • Comitato Possibile “I Bastioni di Orione” – Bergamo
  • Circolo Arcigay BAT (Barletta-Andria-Trani) “Le mine vaganti”
  • Circolo Arcigay Bari “L’arcobaleno del Levante”
  • Comitato Possibile “Articolo 3” – La Spezia
  • Comitato Lerici Possibile
  • Comitato Possibile “Diritto Possibile – Harvey Milk” – Roma
  • Comitato Possibile “Mediterraneo Possibile” – Crotone
  • Comitato Possibile “Pio La Torre” – Comiso
  • Comitato Possibile “Giovanni Spampinato” – Ragusa
  • Comitato Caltanissetta Possibile
  • Comitato Ispica Possibile
  • Comitato Possibile “W la Libertà” – Bari
  • Comitati Possibile Napoli e Provincia
  • Comitato Possibile “La locomotiva” – Catania
  • Comitato Possibile di Motta Santa Anastasia
  • Comitato Possibile di Scordia
  • Associazione Mizzica Sciacca – ideatori di #DifendiloCoSì Sì al mare senza trivelle
  • Comitato Regalbutto Possibile
  • Comitato Possibile “Norberto Bobbio” – Torino
  • Comitato Possibile “Adriano Olivetti” – Sassari
  • Comitato Agrigento Possibile

Referendum-del-17-aprile-tu-sai-per-cosa-si-vota

Annunci

34 risposte a "Un appello contro l’astensione al Referendum del 17 Aprile"

  1. Aderisce anche Lissone Possibile – Comitato Il Semaforo Blu di Lissone, di cui io sono Portavoce; il Comitato Monza Possibile, il Portavoce è Massimo Badalucco; il Comitato Possibile Brianza Est – 14 Luglio,il Portavice è Piiero Tieni .

  2. Carissimo Gianmarco, la mia disponibilità è assolutamente certa. Anzi qui a Ferentino mi sto già muovendo in tal direzione in perfetta sintonia e sinergia con altre forze politiche, associazioni e comitati spontanei.

  3. Anche io Gian, seppur da “esterno” al movimento, aderisco all’appello al non astensionismo,perchè mi pare una lotta di civiltà… invocare l’astensione non è una bella cosa, e se lo fanno rappresentanti dello Stato è ancor più grave. Il voto è un diritto e un dovere, sempre.
    Andrea Tagliaferri
    giornalista, addetto stampa e fondatore de Il Gazzettino Ciociaro.

  4. Proporre l’astensione è cattiva politica. Ogni cittadino ha il dovere civico di scegliere. Esercitiamo sempre il nostro diritto al voto per una democrazia matura e consapevole.

  5. Aderisco anche io all’Appello contro l’Astensionismo, anche se da esterno al Movimento. la mia associazione di cosumatori, Movimento Difesa del Cittadino ( difesaelcittadino), del resto, fa parte del comitato nazionale fermiamo le trivelle. GIuseppe Pettenati- responsabile sportello di Frosinone associazione di consumatori Movimento Difesa del Cittadino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...